Kriya Meditation

Kriya significa azione che ci conduce all’evoluzione, all’espansione e alla liberazione”.

In sanscrito, “Kri” significa “azione” e “ya” è un altro nome che indica “Atman”.  E’ una tecnica o azione della Kundalini Himalayana progettata per creare una risposta evolutiva accedendo a stati più profondi di shunya, o coscienza dell’unità. I Kriya  sono movimenti ripetitivi fisici, di respiro e  mantra per creare una meditazione in movimento. Questo movimento crea una corrente energetica che  risveglia e trasforma l’energia di una persona apportando un cambiamento fisico, psicologico e spirituale.

I Kriya sono una tecnica che ci insegna a dominare il nostro campo energetico. Ogni sequenza si connette con una diversa frequenza energetica, alcuni ci conducono all’intelligenza del cuore in modo meditativo, chiamati movimenti laya,  alcuni muovono l’energia attraverso la voce, altri attraverso mantra e respiro. Insieme percorreremo un’esperienza, un viaggio ponendo un’intenzione specifica, combinando la pratica trasformativa di Kriya, pranayama, asana, mantra, danza estatica. Lo scopo della tecnica Kriya è l’azione evolutiva, il respiro ci porterà in altri mondi che vivono dentro di noi, siamo energia, siamo vita, siamo creazione.

Conduce Arual Parvati, Laura Cerminara.
 
 
 
 

Orario:
Martedì h. 19:15 – 20:30
Mercoledì h. 14:00 – 15:15