Corso di Training Autogeno

Ero abituato a portare il Mondo sulle mie spalle, finché i miei muscoli tesi non si sentirono pesanti come macigni.
Poi un giorno, il Maestro mi disse:”Questo Mondo non ha bisogno di essere trasportato, quindi, respira e rilassa le tue piccole spalle”.

 
I frenetici ritmi della vita quotidiana ci mettono frequentemente di fronte a situazioni di stress e tensione. Questi stati di tensione, con l’andar del tempo si cronicizzano e possono trasformarsi in disturbi fisici (quali ad esempio cefalee, gastriti, tensioni muscolari, ecc.) e/o psichici (quali ad esempio ansia, difficoltà a dormire, agitazione, difficoltà a gestire la rabbia. ecc.). Il training autogeno è una delle tecniche di rilassamento che mira a ripristinare il nostro equilibrio psicofisico.

CHE COS’È IL TRAINING AUTOGENO
Il Training Autogeno è un metodo di auto-rilassamento, ideata dal neurologo e psichiatra tedesco Johannes H. Schultz nella prima metà del ventesimo secolo. Esso attraverso la concentrazione mentale consente di alleviare tensioni psichiche e corporee, portando a delle reali modificazione fisiologiche e psichiche.
L’obiettivo di Schultz era quello di rendere l’individuo autore in prima persona del proprio miglioramento e del proprio benessere.

QUALI BENEFICI PORTA
– Sensazione di riposo e recupero delle energie psico-fisiche,
– Diminuzione dell’insonnia e delle difficoltà ad addormentarsi;
– Raggiungimento di un atteggiamento più tranquillo e di calma, anche di fronte ad eventi stressanti;
– Miglioramento della qualità delle prestazioni fisico-sportive, professionali, mentali ed artistiche, tutto ciò come conseguenza di un potenziamento delle capacità di concentrazione, di memorizzazione e creative e della diminuzione di una eccessiva emotività e ansia;
– Autoregolazione delle funzioni corporee normalmente “involontarie, quali ad esempio la circolazione sanguigna, il battito cardiaco e la temperatura corporea;
– Incremento delle capacità di introspezione, autocoscienza e autocontrollo;
– Incremento della propria autostima, autoefficacia ed autodeterminazione tramite le formulazioni dei proponimenti;
– Miglioramento di disturbi di origine psicosomatica (quali ad esempio, gastriti, colon irritabile, cefalee vasomotorie, eczemi, dermatiti, stipsi, ecc.).
Per tutti questi motivi il Training Autogeno è considerato uno degli strumenti più validi nella gestione dello stress, nella prevenzione dell’insorgenza di condizioni psicofisiche patologiche stress associate e nella promozione del benessere psico-fisico dell’individuo.
 
MA COME È POSSIBILE TUTTO CIO’?
La caratteristica fondamentale del Training Autogeno è la possibilità di ottenere, attraverso esercizi “mentali”, delle modificazioni corporee, che a loro volta sono in grado di influenzare la sfera psichica dell’individuo.
Ciò è possibile poiché l’uomo è una totalità psico-fisica: mente e corpo sono strettamente correlati in un rapporto di reciproca e costante influenza. Dunque tramite le attività mentali (immagini, pensieri, ecc.) è possibile produrre delle modificazioni somatiche, le quali influenzano a loro volta l’attività mentale stessa.
Ad esempio, quando si ha fame l’idea di un buon pranzo stimola la salivazione (l’acquolina in bocca) e la secrezione gastrica, provocando anche i tipici movimenti della digestione. Perciò sia che si immagini il cibo, sia che lo si mangi realmente, il corpo reagisce nello stesso modo.
Analogamente attraverso gli esercizi di concentrazione di Schultz, avvengono delle reali modificazioni, sperimentalmente dimostrabili, a livello fisiologico opposte a quelle provocate da stati di tensione, ansia e stress. A sua volta questa generale distensione corporea produce distensione psichica, sempre in quanto non è possibile intervenire su una parte della totalità mente-corpo senza modificare tutto il resto.

COME FUNZIONA
Consiste nell’apprendimento graduale di 6 esercizi di concentrazione psichica passiva che si rivolgono a sei distretti fisiologici (muscolare, vascolare, cardiaco, respiratorio, addominale e cefalico) più un esercizio introduttivo che ha lo scopo di generare uno stato di calma.
L’esercizio della calma, rappresenta la condizione necessaria per accedere agli esercizi successivi, e permette il raggiungimento di un’esperienza di quiete fisica e mentale.
1. L’esercizio della pesantezza agisce sull’apparato muscolare, con l’obiettivo di raggiungere la distensione della muscolatura scheletrica e una diffusa sensazione di pesantezza.
2. L’esercizio del calore agisce sull’apparato circolatorio favorendo una dilatazione periferica dei vasi sanguigni e, di conseguenza, un aumento del flusso sanguigno nei vari distretti corporei. Ciò consente una miglior ricambio energetico e induce uno stato di profondo riposo.
3. L’esercizio del cuore agisce sulla funzionalità dell’organo cardiaco, regolarizzandone l’attività. Ciò permette il consolidarsi dello stato di rilassamento, già in parte ottenuto per mezzo dei precedenti esercizi; inoltre essendo la funzionalità cardiaca molto influenzata da fattori psichici ed emotivi, l’esecuzione di questo esercizio dovrebbe favorire uno stato di più profonda tranquillità emotiva dell’individuo.
4. L’esercizio del respiro agisce sull’apparato respiratorio regolarizzando il respiro e favorendo una distensione sempre più profonda.
5. L’esercizio del plesso solare agisce sull’addome e sul ganglio celiaco (il punto dal quale si diramano i nervi periferici che raggiungono tutti gli organi interni addominali), determinando la dilatazione dei vasi sanguigni nella regione epigastrica e la distensione dell’intera muscolatura degli organi interni, soprattutto stomaco e intestino.
6. L’esercizio della fronte fresca favorisce una leggera vasocostrizione nella zona frontale: il soggetto vive la sensazione di un capo fresco che sta sospeso sul corpo “caldo e pesante”.

COME VERRA’ ARTICOLATO IL CORSO
L’apprendimento del Training Autogeno avverrà in un gruppo di grandezza compresa fra i 4 e i 12 partecipanti. Il corso prevede 7 incontri a cadenza settimanale di un’ora ciascuno. Negli incontri vengono illustrati i principi del Training Autogeno e vengono gradualmente insegnati i sei esercizi e le formule di proponimento. Durante ogni incontro vi sarà un momento di condivisione in gruppo rispetto a quanto ogni partecipante ha sperimentato durante gli esercizi a lezione e nella pratica a casa.
 
CALENDARIO INCONTRI:
Serata di presentazione gratuita Lunedì 28 Gennaio alle h. 20:45
04 Febbraio / 11 Febbraio / 18 Febbraio / 04 Marzo / 11 Marzo / 18 Marzo / 25 marzo
 
A CHI È RIVOLTO
Il corso è aperto a chiunque desideri prendersi cura del proprio benessere e potenziare le proprie prestazioni, sia fisiche che mentali, imparando una tecnica con la quale egli stesso ne diviene l’artefice.
Unica eccezione è rappresentata per chi soffre di colite ulcero-emorragica, gravi patologie cardiache (come l’ipertensione di origine organica o infarti recenti), o per soggetti con tratti ossessivi o ipocondriaci, soggetti psicotici o gravemente depressi, per i quali il Training Autogeno è controindicato.
Per questo motivo prima dell’inizio del corso è necessario compilare e firmare, oltre al consenso informato, una dichiarazione dello stato di salute (modulo dove il partecipante indicherà i propri dati anagrafici, eventuali patologie mediche e terapie farmacologiche in corso).
 
 
Il corso è a cura della Dr.ssa Chiara Broggi, Psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia (numero iscrizione 20103), operatrice clinica di Training Autogeno, educatrice. Si è laureata all’Università degli Studi di Milano-Bicocca e frequenta attualmente un Master sulla Psicobiologia della Salute e Benessere. Lavora nell’assistenza educativa domiciliare e scolastica presso i comuni di Agrate Brianza e Vimercate. Ha collaborato inoltre con alcune scuole nell’attuazione di progetti educativo-psicologici rivolti ai bambini.
Interessata alla psicologia positiva vuole diffondere la cultura dello psicologo come un alleato delle persone nella promozione del proprio benessere e non solo come un professionista che interviene nei casi di malessere. Propone dunque l’insegnamento del Training Autogeno un metodo di auto-rilassamento utilizzato per promuovere l’equilibrio psico-biologico dell’individuo.