Pendolo Ebraico

Corso di Radiestesia

Un metodo millenario, semplice e potente per eliminare ostacoli che possono frenare il nostro avanzare nella vita, incluso influenzare la buona salute. Rileva e corregge differenti disequilibri nel Campo Elettromagnetico della persone, favorendo il benessere.Alcuni esempi di questi disequilibri sono:
– Squilibri energetici aderenti al ‘Campo Elettromagnetico Umano’. Energie parassite che possono facilitare le malattie croniche.
– Alterazioni del Campo Elettromagnetico che possono favorire disfunzioni acute.
– Emissioni mentali agressive, che provengono da altre persone, in modo cosciente o inconsciente. (Invidia)
– Inversioni di polarità che influenzano il Sistema Nervoso Neurovegetativo e favoriscono i processi degenerativi.
– Radiazioni, naturali o artificiali per esposizione in luoghi che potremmo chiamare “insani”.
– Energie che aderiscono al ‘Campo Elettromagnetico’, inducendo stati emozionali alterati e pensieri negativi di bassa frequenza.
In questo laboratorio si utilizzerà il pendolo ebraico per creare un ponte tra la salute e la crescita personale. È uno strumento che proporziona una prospettiva più elevata per raggiungere e superare le difficoltà che ci si presentano nella vita. Questo è possibile con il pendolo perchè è capace di ritirare alcuni ostacoli che ci fanno percepire le situazione in maniera parziale e limitata. Dopo il trattamento, si potrebbe dire in forma semplice che abbiamo l’opportunità di comportarci in maniera un po’ meno automatica e un po’ più cosciente.

Venerdì 05 Ottobre 20:45 – 22:30
Sabato 06 Ottobre 09:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00

Il seminario sarà in lingua spagnola con traduzione simultanea.
Con la partecipazione al corso verrà fornito ad ogni partecipante il proprio pendolo.

 

Condurrà il corso Juan Josè Gomez.
JuanJo arriva dalla Spagna, è un terapeuta e conduttore di gruppi dedicati alla crescita e lo sviluppo personale, considerando se stesso un avventuriero della coscienza.
Inizia il suo cammino ai 25 anni, viaggiando per differenti paesi e culture: India, Tibet, Nepal, Messico, tra gli altri, imparando con vari maestri spirituali e saggi dei quali ha acquisito un insegnamento tanto da terapeuta come ciò che concerne lo sviluppo dell’Essere.
La sua formazione non si è fermata da allora, bevendo da diverse fonti relazionate con terapie complementari tra le quali: neuralterapia con laser, essenze floreali, auriculoterapia, medicina tibetana e ayurveda, filtri risuonatori, espagiria, astrologia dalla visione dei fiori di Bach, pendolo ebraico e, in generale, l’utilizzo integrato di più discipline complementari unite per lo stesso filo conduttore.
Attualmente opera como terapeuta gestendo gruppi di formazione per lo sviluppo della coscienza.